VISUALIZZAZIONE GRAFICA

Inizio menu
Vai ai contenuti

Il geoparco della Tuscia

Cos'è un geoparco

Il Geoparco è un territorio che comprende siti geologici di particolare importanza in termini di qualità scientif (ica, rarità, richiamo estetico o valore educativo, e aderisce ad una strategia condivisa di gestione sostenibile del territorio che lo interessa. Deve essere considerato come un territorio sperimentale che permette lo sviluppo di iniziative innovative in materia di valorizzazione e protezione del patrimonio e contribuisce allo sviluppo economico regionale nella prospettiva di uno sviluppo sostenibile, ad esempio tramite il geoturismo.

Il Geoparco della Tuscia prende forma grazie al vasto patrimonio geologico presente nella Provincia di Viterbo, concettualmente riassumibile in tre distretti, caratterizzati da un’integrità tale da permettere di distinguere, ancora oggi, gli elementi geologici e geomorfologici che lo costituiscono: Vulcanico Vulsino, Cimino-Vicano e Costiero. È un progetto che mira ad entrare a far parte della Rete Europea dei Geoparchi, di cui fanno già parte 3 siti italiani (Parco del Beigua, delle Madonie, il Parco Geo-minerario dell’Iglesiente, il Parco dell’Adamello – Brenta e il Parco Rocca di Cerere).

La Rete Europea dei Geoparchi, alla data attuale, enumera 34 zone di 10 paesi europei che lavorano insieme per conservare e valorizzare il loro patrimonio geologico attraverso una strategia di sviluppo integrato e sostenibile del territorio. I 34 geoparchi hanno aderito alla strategia di gestione contenuta nella convenzione di Lesbo (Grecia) definita da un nucleo ristretto (quattro partner) nel giugno 2000, e che ha sancito la nascita della rete dei Geoparchi d’Europa. La finalità della Carta di Lesbo è di condividere informazione ed expertise, così come la definizione di strumenti comuni di gestione del territorio.

Obiettivi del geoparco

 

continua

 

Home | Geoparco | Geositi | Ed. Ambientale | Ricerca scientifica | Geoturismo | Mappa del sito | Contatti
Powered by We-COM