VISUALIZZAZIONE GRAFICA

Inizio menu
Vai ai contenuti

area internazionale

La rete europea e la rete mondiale dei geoparchi (UNESCO)

La Rete Europea dei Geoparchi è stata fondata nel giugno 2000 durante la convenzione di Lesbo(Grecia), definita da un nucleo ristretto composto da quattro partner, con la finalità di conservare e valorizzare il patrimonio geologico attraverso una strategia di sviluppo integrato e sostenibile del territorio, condividendo informazione ed expertise e definendo strumenti comuni di gestione.

Sono 32 le zone appartenenti alla Rete Europea, dislocate in 10 paesi del continente. L’Italia conta tre siti, con la presenza del Parco del Beigua, Parco delle Madonie ed il Parco Geo-minerario dell’Iglesiente.

Nel febbraio 2004, è stata istituita a Parigi la Rete Mondiale UNESCO dei Geoparchi (Global UNESCO Network of Geoparks) allo scopo di perseguire tre obiettivi prioritari: conservare l’ambiente, promuovere l’educazione alle Scienze della Terra e favorire un sostenibile sviluppo economico a livello locale. E’ stato inoltre deciso di includere gli esistenti 17 Geoparchi Europei e gli 8 Geoparchi cinesi nella nuova Rete mondiale.

Sotto l’egida Unesco e mediante la cooperazione con i partner della rete globale, i siti geologici nazionali guadagnano un riconoscimento mondiale e beneficiano della conoscenza e dell’expertise di altri geoparchi, oltre ad accrescere la consapevolezza del pubblico sulle materie ambientali e stimolare il geoturismo su basi di eccellenza. Sebbene la geologia rimanga l’area primaria nella promozione del geoparco, i membri adottano un approccio olistico per promuovere sia il patrimonio culturale che naturale.

(www.europeangeoparks.org)

 

 

Home | Geoparco | Geositi | Ed. Ambientale | Ricerca scientifica | Geoturismo | Mappa del sito | Contatti
Powered by We-COM